Dal 1932

anni
‘30-‘40

Corso De Gasperi, Torino. Giacomo Fabris apre il suo negozio di tessuti.
È il 1932: l'inizio di una storia di inconfondibile stile, che nel giro di un decennio arriverà a vestire i gusti e desideri delle migliori famiglie torinesi.

anni
‘50

Epoca elegante e spensierata, dei gessati, dei Borsalino e delle giacche doppiopetto, che vede nascere la moda made in Italy. Cogliendo i desideri del tempo, alla vendita di tessuti Fabris aggiunge quella di raffinati abiti confezionati, curati nel minimo dettaglio.

anni
‘60

Mentre impazzano i Beatles e l'abbigliamento diventa sempre più mezzo d'espressione personale, Gianfranco, la seconda generazione della famiglia, assume la direzione del negozio dimostrando ancora una volta che i Fabris, questo mestiere, ce l'hanno tagliato e cucito addosso.

anni
‘70-‘80

In un ventennio di rivoluzioni e trasformazioni, Fabris mantiene il suo stile, restando un punto di riferimento nella moda per una Torino che sa cambiare con eleganza.

anni
‘90

Mentre nuovi mezzi di comunicazione dilagano, Fabris continua a trasmettere stile: amplia le firme proposte, inserisce la confezione di capi su misura, infine nel ’98 apre un nuovo punto vendita dedicato allo sportwear.

anni
2000

Le mode passano, la classe resta: Fabris entra nel nuovo millennio, sul filo conduttore dell'eleganza, pronto a firmare il futuro prossimo della moda torinese.